Home Page » Documentazione » Notizie » Sopralluogo del sindaco De Angelis alla scuola Montessori, la dirigente scolastica: "Falsa la notizia dell'assenza di kit di pronto soccorso"

Notizie

Sopralluogo del sindaco De Angelis alla scuola Montessori, la dirigente scolastica: "Falsa la notizia dell'assenza di kit di pronto soccorso"

sopralluogo montessori
ven 03 nov, 2017

Questa mattina, il sindaco Gabriele De Angelis, accompagnato dalla dirigente scolastica Fabiana Iacovitti, ha fatto visita alla scuola Montessori di ex via Salto, a seguito di un articolo apparso sulla stampa sul “ferimento di una bambina con un chiodo”.

“Nell’articolo si parla di una bambina ferita e si accusa la scuola di inadempienze gravi che vanno categoricamente smentite”, esordisce la dirigente Iacovitti, “chiariamo che il papà che parla non ha cercato contatti con la scuola prima di contattare il giornale. La bambina si è leggermente graffiata con un chiodino ricoperto con della plastica che è sfuggito al controllo ma non si tratta di un chiodo. Non ci sono chiodi alle pareti, come abbiamo letto, la nostra scuola è aperta a tutti e chiunque volesse visitarla può rendersi conto che non si verificano le circostanze che leggiamo nell’articolo. Ci tengo a precisare, che la nostra struttura è munita di una cassetta di pronto soccorso, così come vuole la normativa, che si trova non lontano dall’ingresso principale, in modo da essere facilmente fruibile dall’insegnante responsabile del pronto soccorso. Tutto è a norma come vuole la legge. Per quanto riguarda i copri termosifoni di cui si parla nel pezzo, si tratta di una problematica già lamentata alle amministrazioni comunali che si sono succedute negli anni. Il sindaco Gabriele De Angelis questa mattina ha preso visione dello stato delle cose e si è impegnato a intervenire. Chiarisco che i copri termosifoni non mettono in pericolo i bambini, hanno angoli coperti da gommapiuma e ad uno è stato messo un banco davanti”.

Il sindaco di Avezzano, De Angelis, precisa: “Ho verificato personalmente che la scuola Montessori ha la cassetta del pronto soccorso in regola e quindi quanto riportato nell’articolo di giornale è assolutamente pretestuoso. Ci sono delle vecchie criticità che vanno risolte e lo faremo in tempi brevi. Al di là di questi piccoli interventi la scuola Montessori è perfettamente funzionante e non ha chiodi pericolosi alle pareti”.

Condividi

Eventi correlati

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici Ok Informativa completa