Home Page » Documentazione » Notizie » Successo degli orti urbani, ne arriveranno altri 60

Notizie

Successo degli orti urbani, ne arriveranno altri 60

orti
gio 13 set, 2018

Bietole, cavoli, finocchi, cicoria, cavolfiori, pomodorini e peperoncini. Ma anche asparagi e fragole di montagna. Iniziano a restituire i primi "frutti" gli orti urbani consegnati a una cinquantina di cittadini, dall'amministrazione comunale, appena due mesi fa.

 

 

Questa mattina, il vice sindaco Lino Cipolloni, insieme a Fernando Santomaggio referente del servizio del Patrimonio del Comune e ai suoi collaboratori ha fatto visita ad alcuni degli assegnatari e ha raccolto le prime impressioni. Oltre 50 spazi da circa 50 metri quadrati, divisi con perizia da ogni agricoltore, più o meno esperto, per tanti e diversi tipi di colture. Altri spazi saranno consegnati a breve ad alcune associazioni.

 

 

L'occasione è stata buona per comunicare che presto nell'area comunale arriverà un impianto di videosorveglianza che garantisca sicurezza ai cittadini che stanno godendo di un piccolo appezzamento di terreno.

 

 

"Arriverà anche un'adeguata illuminazione", ha detto il vice sindaco, "ma anche una copertura che permetta ai frequentatori dei terreni di fruire di un punto di ristoro. In tanti mi hanno segnalato il successo dell'iniziativa", ha aggiunto Cipolloni, "quest'area permette anche di socializzare, molte persone vengono durante tutto l'arco della giornata e seguono la crescita delle colture".

 

 

I signori Cicchinelli e Morellato, due piccoli agricoltori confinanti hanno raccontato di come prosegue il loro lavoro quotidiano.

 

 

Il vice sindaco ha chiarito anche che con il prossimo esercizio finanziario, l'amministrazione comunale ha intenzione di procedere con l'assegnazione di ulteriori 60 spazi, vista anche la grande richiesta da parte dei cittadini. L'area sarà inoltre dotata di servizi igienici e, come spiegato da Santomaggio, ci saranno anche dei lavori per migliorare l'impianto delle acque utilizzate per l'irrigazione" per rendere più "comoda" l'attività soprattutto delle persone più avanti con l'età.

Condividi
Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici Ok Informativa completa